Codice migrazione linea fissa: a cosa serve e dove si trova

Sommario: Codice migrazione linea fissa: a cosa serve e dove si trova

Leggi il nostro articolo e informati sul codice migrazione linea fissa

Chiamata gratuita - Lunedì a Venerdì - dalle 9 alle 20; e Sabato dalle 9 alle 17

Chiamaci per scoprire le offerte del momento

Manuale di istruzioni

Hai mai sentito parlare di codice di migrazione linea fissa? Se stai pensando di cambiare operatore per la fornitura di internet fisso, allora dovresti scoprire assolutamente di cosa si tratta, ma anche a cosa serve e dove trovarlo. Infatti come potrai intuire dalla premessa appena fatta, si tratta di un elemento di grande importanza nel cambio di compagnia telefonica. Ma andiamo nel dettaglio.

Che cos’è il codice migrazione linea fissa

Il codice di migrazione linea fissa è, per l’appunto, un codice: una serie alfanumerica che può contenere fino a 18 caratteri e che ha uno scopo ben preciso.

In particolare è stato introdotto dalla delibera AGCOM N° 204/07/CONS nel 2007 e serve, in poche parole, a semplificare e a snellire la procedura di passaggio tra operatori di telefonia e servizi internet.

Scopri di più riguardo alle procedure di disdetta del proprio contratto leggendo l’articolo dedicato. Se vuoi invece scoprire come bloccare un numero di telefono, allora qui c’è la guida che fa per te.

Codice di migrazione linea fissa: composizione e come calcolarlo

Una caratteristica del codice di migrazione che è importante tenere sempre a mente, è che il funzionamento dello stesso è sostanzialmente uguale a quello di un codice fiscale. Più in dettaglio si tratta di un codice identificativo del cliente e del suo gestore che non cambia mai (fino al passaggio ad un nuovo operatore) e che è possibile ricavare conoscendo le informazioni che ne stanno alla base, attraverso numerosi portali online.

Per poter ricavare il proprio codice di migrazione, in caso vi servisse urgentemente ma non lo abbiate sotto mano, basterà infatti conoscere tre informazioni fondamentali:

 

  1. Il vostro gestore di provenienza, ovvero l’operatore che avevate precedentemente a quello attuale
  2. Il vostro numero telefonico associato al contratto internet e telefono stipulato attualmente con l’operatore
  3. Il vostro gestore di destinazione, ovvero quello che attualmente vi fornisce internet e/o una linea di telefonia fissa

Appurate queste tre informazioni, basterà inserirle in uno dei tanti portali dedicati online per ottenere il proprio codice di migrazione.

La composizione del codice migrazione linea fissa

Ma di cosa è composto esattamente il codice migrazione linea fissa?

Come abbiamo detto precedentemente, si tratta di un codice alfanumerico che può arrivare a contenere fino a 18 caratteri, suddivisi in diversi microcodici:

Yvediamoli insieme:

  • COW (prime 3 cifre): è il microcodice che identifica il gestore
  • COR (successive 8-10 cifre): è il numero telefonico con cui il cliente è associato al proprio contratto internet e telefono fisso
  • COS (successive 3 cifre): è il microcodice che identifica la risorsa
  • Codice di controllo (ultima lettera): solitamente una lettera, serve ad assicurare la correttezza e la validità della serie alfanumerica

Chiamaci per scoprire le offerte adatte a te

06 94 80 44 71

Manuale di istruzioni

Dove si trova il codice di migrazione linea fissa

Ovviamente il codice migrazione internet fisso non è ricavabile solamente tramite portali online. Per sapere infatti il codice migrazione dove si trova basterà guardare in un posto ben specifico: la propria bolletta mensile.

Anche senza sapere della sua esistenza fino ad ora senza ombra di dubbio lo avrete guardato numerose volte; è infatti presente nella maggior parte dei casi all’inizio della bolletta, ancora prima dell’elenco dei costi e dell’importo da pagare. E’ affiancato dall’acronimo C.M., che sta proprio per Codice Migrazione.

Dove è richiesto il codice migrazione linea fissa

Solitamente, nell’atto di cambiare gestore telefonico, il codice di migrazione viene richiesto dall’operatore che assiste nel passaggio, in caso venga effettuato in un centro ufficiale di telefonia. Nel caso invece il passaggio venga effettuato online, sarà richiesto, tra i vari form, attraverso uno specifico campo da compilare.

  • Infine è importante sapere che il codice migrazione linea fissa, oltre ad essere obbligatorio per legge ed essere fornito dal proprio gestore entro 24 ore dall’attivazione del nuovo contratto, può anche essere duplice.

Alcune compagnie telefoniche utilizzano codici diversi per contratti internet e contratti telefono fisso, rendendo dunque contemporanea l’esistenza di un codice di migrazione telefonia fissa e quella di un codice migrazione internet fisso.

Per scoprire di più e leggere il testo ufficiale della delibera che ha reso obbligatorio il codice di migrazione, vai direttamente al portale ufficiale di AGCOM

Contatta uno dei nostri operatori qualificati

Manuale di istruzioni

 

Redactor

Written by carolinachiari

Aggiornato su 16 Dic, 2020