Come disattivare gli abbonamenti non richiesti

Chiamaci e ti aiutiamo a disattivare gli abbonamenti

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

Parla con i nostri esperti

Manuale di istruzioni

Sommario: A chiunque può capitare di cliccare su un banner pubblicitario navigando con la rete dello smartphone e di ritrovarsi abbonati a un oroscopo a 5 euro a settimana, molto probabilmente senza volerlo si è attivato un servizio a pagamento non richiesto.

Capire come disattivare abbonamenti non richiesti può risolvere questo spiacevole problema, evitando di subire altri inaspettati addebiti sul conto telefonico.

In questo articolo, sarà riportato tutto quello che c’è da sapere su come difendersi da questa insidiosa disavventura.

Attivazione abbonamenti non richiesti

Essere vittima di un servizio a pagamento vuol dire ritrovarsi addebiti misteriosi sul proprio conto telefonico in cambio di servizi di intrattenimento e informazione, senza averne mai richiesta l’attivazione.

Come si finisce per attivare un abbonamento non richiesto?

Nella maggior parte delle volte, un banner pubblicitario fuori posto o un sito pieno di pop-up, può causare l’attivazione di servizi dai costi aggiuntivi sul proprio credito.
Una volta caduti in trappola, gli utenti ricevono un sms gratuito con tutti i dati relativi al servizio e un numero verde da contattare per informazioni.

  • È in questo preciso momento che si vedranno addebitati i costi per il servizio, l’abbonamento ha un prezzo non da sottovalutare, può avere un costo di 5 euro a settimana o addirittura 5 euro a sms.
Nel caso di abbonamento sarà possibile disattivare il servizio entro 6 ore di tempo dalla ricezione dell’sms di attivazione, chiamando il numero verde segnalato.
  • Inoltre dal 2020, è possibile inviare al numero indicato un sms con scritto “annulla”.

Come difendersi da abbonamenti non richiesti

Principalmente questi servizi si attivano navigando da smartphone e dispositivi mobili.

Per attivarli non basta un semplice clic, secondo il codice condotta per i servizi premium approvato dall’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, un utente per procedere all’acquisto deve fare un doppio clic.

Di conseguenza, è buona pratica fare attenzione a queste procedure ingannevoli:

  1. Banner di vincite, che invitano l’utente a cliccare per ricevere le somme di denaro.
  2. Banner di servizi, in realtà gratuiti, in scadenza e che invitano l’utente al rinnovo.
  3. Banner di ipotetici virus che infettano il cellulare e che invitano l’utente a scaricare un antivirus.

In altre parole è d’obbligo ignorare promesse pubblicitarie e banner invitanti.

  • Un altro modo per evitare queste insidie è navigare in Internet con il Wi-Fi quando è possibile.
  • Il Wi-Fi non mostra il numero di cellulare nel momento della navigazione quindi questi servizi anomali non possono attivarsi.
  • In caso di navigazione con rete dell’operatore, navigare in siti poco fidati è una regola basilare.

Ci occupiamo per te della parte burocratica di tutti i contratti internet e telefonia

02 94 75 67 37

Manuale di istruzioni

Procedure per la disattivazione

Nel caso in cui un servizio si attivi da solo e non ci si accorge dell’avvenuta attivazione, non è più possibile, come detto in precedenza disattivare il servizio con un sms.

In questo caso bisogna rivolgersi al call center del proprio operatore.

WindTre

Per disattivare abbonamenti non richiesti Wind, il numero per chiamare il servizio clienti è il 155.

Tim

Per disattivare abbonamenti non richiesti Tim, il numero per chiamare il servizio clienti è il 119 oppure se si vuole fare da soli, è disponibile l’app dedicata ai clienti.

Vodafone

Per disattivare abbonamenti non richiesti Vodafone, il numero per chiamare il servizio clienti è il 190 oppure se si vuole fare in autonomia, è disponibile l’app dedicata ai clienti.

Come chiedere il rimborso

Una volta capito come disattivare il servizio a pagamento, bisognerà recuperare i soldi persi.

Per farlo è possibile richiedere un rimborso chiamando il Servizio Clienti del proprio operatore telefonico. I soldi saranno restituiti direttamente sul proprio credito.

La richiesta del rimborso va inoltrata entro sei mesi dal momento di acquisto per il servizio singolo o sei mesi dal momento di disattivazione di un abbonamento.

È obbligatorio avere prove fondate quindi è richiesto che l’utente conservi l’sms di attivazione e l’sms di disattivazione di un servizio non voluto.

Scopri invece come attivare un contratto internet normalmente.

Difendersi con il barring SMS, dagli abbonamenti non richiesti

Disattivare questi servizi una volta non vuol dire disattivarli per sempre.
Di conseguenza ci sono metodi per prevenire queste trappole.

Il barring sms è un servizio che impedisce l’attivazione automatica di tutti i servizi a pagamento con un’unica richiesta e in modo definitivo.

Non ci saranno più sorprese, questa operazione varia per ogni operatore:

barring sms Wind Tre: si può attivare presso uno dei negozi oppure chiamando il 155.
il barring sms Vodafone: si può attivare chiamando il 190 o tramite l’assistente virtuale Tobi.
barring sms Tim: si può attivare chiamando il 119 oppure attivando il servizio TIM Ricarica Automatica che, di base, blocca l’attivazione di servizi in abbonamento.

Disabilitare abbonamenti e servizi non richiesti con AGCOM

L’agcom, autorità garante delle comunicazioni vuol porre fine a queste scorrette pratiche. Nel 2019 ha pubblicato un aggiornamento del codice di autoregolamentazione, contiene linee guida da seguire per gli operatori telefonici, associazioni dei consumatori e fornitori di servizi.

In primo luogo, per rendere più trasparenti le procedure d’acquisto e la disattivazione di questi servizi, i messaggi dovranno essere chiari, e garantire la sicurezza nella gestione dei dati e negli addebiti.

La procedura di disattivazione deve essere gratuita e i rimborsi devono essere raggruppati in unica soluzione.

La lettura della delibera n. 108/19CONS è disponibile sul sito ufficiale.

Numero verde unico dell’Agcom

È un sistema attivo 24 ore su 24 che serve a verificare nell’immediatezza la presenza di servizi attivi sul proprio numero.

Per procedere alla disattivazione il numero da chiamare è il seguente:

800 44 22 99

Tuttavia nel controllare la presenza di abbonamenti non richiesti, può accadere che l’utente faccia più attenzione alle offerte attive, così da accorgersi di una rimodulazione dell’offerta scelta nel momento del contratto. Cosa succede quando gli operatori effettuano una rimodulazione delle loro tariffe?

Che cos’è il diritto di ripensamento dopo aver siglato un contratto?

Tutto quello che c’è da sapere su come disattivare un abbonamento non richiesto

Per riassumere, in questo articolo si è parlato di cos’è un abbonamento non richiesto, di come difendersi e di come procedere alla disattivazione.

Dopo aver richiesto il rimborso, è buona pratica tutelarsi con sistemi di prevenzione, come il barring sms o semplicemente tenendo delle buone pratiche digitali, come evitare siti non sicuri mentre si naviga con la rete mobile.

Allo stesso modo, agire in modo tempestivo garantisce una maggiore probabilità di risolvere il problema con un accredito dei soldi persi a causa di un servizio non voluto.

Nell’intento di non cadere in trappola di abbonamenti non richiesti,nella sottoscrizione di un contratto, è utile sapere come leggere una bolletta del telefono. E’ un operazione semplice che aiuta a non cadere in costi eccessivi.

Chiamaci e chiedici un consiglio sulle offerte più convenienti per internet.

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 30 Set, 2020