Bolletta internet ADSL: costi e modalità di pagamento

Ci occupiamo delle procedure amministrative e della parte noiosa dei contratti internet

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

E lo facciamo gratuitamente

Manuale di istruzioni

Sommario: Hai ricevuto la bolletta del contratto internet e non capisci tutti i punti? Leggi la nostra guida e scopri cosa significano

Ma la bolletta internet come funziona? Saperla leggere è fondamentale per comprendere i consumi effettivi ed essere degli utenti consapevoli, evitando spiacevoli sorprese. Disporre di una connessione internet a casa è ormai una necessità per moltissime persone. Smart working, canali di intrattenimento in streaming, sistemi di domotica e moltissimi altri servizi consolidati nella routine quotidiana rendono ormai indispensabile un abbonamento per una connessione ad internet domestica.

In questo articolo analizzeremo le voci presenti nelle bollette di internet, così saprai come orientarti nella lettura della fattura e potrai verificare che non ci siano incongruenze rispetto all’abbonamento sottoscritto con il gestore.

Come funziona la bolletta internet

Le voci presenti in una bolletta internet TIM, Vodafone e di qualsiasi altro gestore sono pressoché identiche. In ogni sezione della bolletta vengono riportati dati differenti che riguardano l’intestatario della fattura, le modalità di pagamento e i costi dell’abbonamento attivato. Iniziamo dalla prima pagina!

Aprendo la bolletta i primi elementi visualizzati sono i dati relativi dell’intestatario della bolletta ed al tipo di abbonamento sottoscritto con il gestore. Più dettagliatamente nella prima pagina di una bolletta internet troviamo:

  1. Dati anagrafici: nome e cognome, codice fiscale e indirizzo del titolare dell’abbonamento;
  2. Codice cliente: il codice identificativo dell’utenza;
  3. Periodo di fatturazione: l’arco temporale a cui si riferisce l’importo della bolletta (solitamente mensile o bimestrale);
  4. Metodo di pagamento: è il titolare della fattura a scegliere il metodo di pagamento. Le opzioni sono bollettino postale, bonifico, addebito su conto corrente o su carta di credito;
  5. Importo: il totale dovuto all’operatore, IVA compresa.
  6. Data di scadenza: il termine temporale entro cui effettuare il pagamento. Questa voce non deve essere considerata se il metodo di pagamento definito è l’addebito automatico su conto corrente o carta di credito, in questo caso sarà il gestore a prelevare automaticamente l’importo stabilito dal conto designato, in una data specifica.
  7. Stato dei pagamenti: per comunicare eventuali importi non saldati delle precedenti fatture.

Problemi con la bolletta del telefono? Ecco i nostri consigli su come leggerla!

Bolletta internet e le voci sui costi

Aprendo la bolletta internet di casa, per ADSL o fibra ottica, si nota un trafiletto o una tabella. Questi spazi riportano il nome dell’offerta sottoscritta con il gestore di telefonia, descrivendo tutti i servizi attivi nell’offerta con i relativi costi:

I costi in bolletta

Costo della connessione internet;
Costi dei dispositivi annessi all’offerta (tablet, modem, smartphone, SIM dati, ecc..);
Contributi di attivazione (eventuali);
Tasse ed imposta IVA.

Scopri le offerte internet più convenienti di questo mese

02 94 75 67 37

Manuale di istruzioni

Il dettaglio dei costi nella bolletta internet

Proseguendo la lettura della seconda pagina della bolletta internet, si arriva alla sezione relativa al dettaglio dei costi. In questa parte il gestore elenca accuratamente cosa si paga e perché. L’elenco prevede abitualmente le seguenti voci:

  • L’importo per l’utilizzo della connessione ADSL o fibra: tale importo normalmente è fisso, consentendo di navigare in rete senza limiti ad una tariffa che rimane invariata per un arco di tempo limitato (due o tre anni) o per sempre. Alcuni utenti, tuttavia ancora prediligono le offerte a consumo. In questo caso la bolletta riporterà l’importo richiesto in base alle ore di navigazione in internet e/o dell’utilizzo della connessione.
  • I costi per la linea fissa: nel caso di una bolletta telefono e internet;
  • I costi di servizi aggiuntivi: da offerte per tv in streaming, ai pacchetti per lo sport, a dispositivi di altro tipo che possono essere inclusi nell’abbonamento o essere pagati come extra.
  • Costi occasionali: dei costi addebitati un’unica volta come i contributi di attivazione dell’abbonamento o di servizi extra aggiuntivi;
  • IVA e imposte.

Vorresti cambiare intestatario del contratto cellulare? Leggi i nostri consigli!

Comunicazioni e informazioni

Nella parte finale della bolletta internet sono collocate informazioni di diverso genere per il cliente:

Informativa sulla privacy;
Consenso al trattamento dei dati personali;
Eventuali cambiamenti nei termini contrattuali;
Contatti e numeri utili per informazioni.

Il tuo abbonamento non è più così conveniente? Puoi effettuare una rimodulazione delle tariffe. Scopri come!

Bolletta internet come pagare

Esistono molteplici opzioni a disposizione degli utenti per il pagamento della bolletta internet. Sempre più frequentemente si ricorre al pagamento della bolletta internet online, dal momento che pagare bolletta via internet consente un notevole risparmio di tempo e di carta.

I metodi di pagamento sono i seguenti:

  • Il bollettino postale: che consente di pagare la bolletta cartacea presso tabaccai, bancomat abilitati o alle Poste.
  • Il pagamento online: pagare bolletta su internet è possibile accedendo all’apposita area clienti presente sul sito di ogni operatore e inserendo i dati della carta di credito o del conto da cui si desidera effettuare il pagamento.
  • Il bonifico bancario o postale: questo metodo di pagamento consente di trasferire la somma richiesta sull’IBAN del gestore;
  • La domiciliazione bancaria: il gestore viene autorizzato a prelevare l’importo richiesto in fattura direttamente dal conto designato dal cliente o dalla sua carta di credito, in una data prestabilita dall’operatore.

Scopri come fare in caso di abbonamenti non richiesti e di errori in bolletta!

Cosa succede in caso di bolletta non pagata?

Può succedere di dimenticare di pagare la bolletta internet. Quando i gestori di telefonia quando riscontrano un mancato pagamento delle bollette a 28 giorni procedono con dei solleciti, attraverso

posta elettronica,
comunicazioni cartacee,
notifiche da smartphone o
chiamate dal centralino.
  • Se, a seguito dei solleciti, la fattura non viene saldata, l’operatore procede con la sospensione del servizio, concedendo all’utente un’ultima possibilità di saldare l’importo con l’aggiunta di una mora per la riattivazione del servizio. Se il debito continua a non essere saldato il gestore utilizza misure più severe, chiudendo il servizio e affidando la riscossione dell’importo ad agenzie di recupero crediti.

Può accadere che si generino malintesi sui pagamenti, dovuti ad inefficienze dei gestori nella registrazione delle fatture internet. Per ovviare questi imprevisti potrebbe rappresentare una buona soluzione l’addebito automatico su conto corrente o carta di credito. In questo modo il pagamento avviene a scadenza regolare ed è possibile monitorare costantemente dall’area clienti o dal proprio home banking le operazioni effettuate dal gestore.

Nel caso si scelga di effettuare il pagamento con carta di credito è necessario fare attenzione ad aggiornare il metodo di pagamento quando la validità della carta è in scadenza, altrimenti il gestore non potrà effettuare il prelievo e il pagamento della bolletta internet rimarrà insoluto.

Hai bisogno di ulteriori chiarimenti? Consulta l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

Chiamaci per ricevere assistenza su bollette e contratti internet

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 30 Set, 2020