Bollette a 28 giorni: come ottenere il rimborso?

Chiamaci per ricevere assistenza

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

Il servizio è affidabile e gratuito

Manuale di istruzioni

Sommario: Le bollette a 28 giorni sono un fenomeno che si è verificato nel 2018 ed è stato dichiarato illegale. Il grande problema ora sono i rimborsi di quanto indebitamente riscosso. Leggi la guida e scopri come fare.

Bollette a 28 giorni, una vicenda che ha coinvolto operatori fissi, mobile e pay tv, nel periodo tra Giugno 2017 e Aprile 2018.

  • In particolare, gli operatori hanno applicato alla fatturazione delle bollette un periodo di 28 giorni anziché mensile.
  • A causa di questo, gli utenti si sono ritrovati con delle bollette a 28 giorni e un sostanziale aumento tariffario.

Il vantaggio? Un guadagno di 13 miliardi di euro, con la semplice mossa di emettere ogni anno tredici fatture invece di dodici.

In questo articolo, sarà riportato tutto quello che c’è da sapere su come ottenere un rimborso da questa sconveniente operazione.

L’emissione delle bollette ogni 28 giorni

Ad oggi, 12 milioni di italiani sono in attesa di un risarcimento dalle compagnie telefoniche e solo il 5% ne ha ottenuto un rimborso.

La legge prevede l’obbligo mensile di emissione della fattura per tutti i contratti stipulati con le compagnie telefoniche, ne fanno parte anche le compagnie pay tv. L’unica eccezione è prevista per i servizi promozionali temporanei inferiori alla mensilità e non rinnovabili.
  • Perciò, le bollette devono essere tutte a frequenza mensile.

Nel caso in cui dovesse avvenire il mancato rispetto delle corrette disposizioni, relative alla cadenza delle fatturazioni, gli operatori telefonici sono tenuti a risarcire gli utenti. Inoltre, i fornitori dei servizi devono anche garantire chiarezza e trasparenza sulle diverse offerte.

Diritto al rimborso delle bollette a 28 giorni

Nonostante i provvedimenti del tribunale amministrativo a favore di circa 10 milioni di persone, questi ultimi hanno comunque dovuto versare una mensilità in più negli anni passati, ottenendo così il diritto al rimborso.

”Quindi,

  • In particolare, hanno diritto al rimborso, gli utenti che hanno pagato una fattura a quattro settimane per servizi di telefonia fissa da parte di tutti i principali operatori, nel periodo di riferimento 23 Giugno 2017 – 5 Aprile 2018.

”Qual

  • L’intera somma dipende dal tipo di contratto sottoscritto e, può variare tra i 30 e i 50 euro.

”Come

  • E’ possibile chiedere un rimborso per mezzo di un’associazione di consumatori oppure procedendo in libertà da soli.

Nel caso in cui si affidi la richiesta, l’associazione chiederà un’iscrizione per l’anno 2020/2021 e una quota di 2 euro del credito che otterrà dal gestore telefonico. Invece se si sceglie la libera gestione del rimborso, si dovrà cercare autonomamente il percorso giusto per arrivare alla richiesta tramite sito della compagnia.

Siamo specializzati nell’eseguire la parte burocratica e amministrativa dei contratti telefonici per conto tuo

02 94 75 67 37

Manuale di istruzioni

Come richiedere un modulo di rimborso bolletta a 28 giorni

I fornitori di servizi sono impegnati a rimborsare gli utenti per quanto pagato in più.

Il procedimento per richiedere i rimborsi è facile da comprendere e verrà calcolato a partire dal periodo di aumento della fatturazione a quattro settimane del 23 Giugno 2017.

Ogni operatore ha diverse modalità di reclamo a disposizione dei cittadini per il rimborso delle bollette a 28 giorni. Perciò come richiedere un modulo per le compagnie telefoniche più utilizzate? Vediamo insieme come contattare i seguenti provider:

  • Tim
  • Wind Tre
  • Vodafone
  • Fastweb

Modulo di rimborso Tim

Per richiedere il rimborso delle bollette a 28 giorni, Tim propone e garantisce diverse modalità.

I clienti Tim di linea fissa, possono fare richiesta di rimborso compilando il modulo presente nell’area fai da te di MyTim Fisso.
Principalmente occorrerà compilare il modulo indicando il proprio numero di telefono cellulare e un orario per essere ricontattati da un consulente Tim.

Il rimborso è accreditato anche ai vecchi clienti, l’importante è considerare il periodo di riferimento in cui sono state messe le fatture a quattro settimane.

Allo stesso modo, per richiedere il rimborso è possibile contattare gratuitamente il Servizio Clienti al numero 187.
In ultimo, Tim per gli utenti che non vorranno i soldi spesi, propone diversi servizi premium e in modo gratuito per alcuni mesi

Ecco quali sono:

  1. TimVision, tv on demand con diversi contenuti di intrattenimento
  2. Chi è, servizio che permette di visualizzare il numero in chiamata sul display del telefono fisso
  3. Extra Voice, servizio per avere chiamate illimitate da casa verso i numeri di rete fissa e rete mobile.

Modulo di rimborso bollette Wind Tre

Per richiedere il rimborso delle bollette a 28 giorni, Wind Tre rende disponibile nella propria Area Clienti diverse soluzioni di risarcimento.

Ad esempio, è possibile scegliere tra numerose proposte, come sconti sull’acquisto di telefoni o giga di navigazione internet gratuiti.

In alternativa. è possibile richiedere il rimborso tramite storno in fattura, inviando una raccomandata con oggetto: “Richiesta rimborso in fattura dei giorni erosi dal 23 Giugno 2017 ad Aprile 2018 ai sensi della delibera agcom 269/18/cons” al seguente indirizzo:

WIND TRE S.P.A.
CD MILANO RECAPITO BAGGIO
CASELLA POSTALE 159
20152 MILANO (MI)

In seguito all’intervento dell’Antitrust riguardo le fatturazioni a quattro settimane, molti utenti hanno ottenuto un rimborso. Ma possono le compagnie telefoniche rimodulare le tariffe modificando i costi e il tipo di offerte?

Vodafone: rimborso bollette a 28 giorni

Vodafone rende disponibile ai propri utenti una pagina web creata appositamente per richiedere il rimborso delle bollette a 28 giorni.

Infatti, dopo essere stati accolti da un messaggio che spiega i motivi per il quale bisogna richiedere un rimborso, appare un modulo da compilare con le informazioni personali e della linea attiva.

  • In aggiunta, al cliente è consentito chiamare il numero 42591.

Come per gli altri operatori, Vodafone propone un piano di storno con servizi aggiuntivi, o con credito stornato in bolletta.

Fastweb rimborso bollette 28 giorni

Anche gli utenti Fastweb possono accedere all’area clienti del sito web e all’interno della sezione adatta, compilare il modulo specifico.

  • Ugualmente è possibile contattare il servizio cliente al 192.193 o usare il BOT dell’area clienti per prendere un appuntamento con un operatore.

Oltre al rimborso per una bolletta pagata ogni 28 giorni, gli operatori telefonici danno ai propri utenti la possibilità di contestare una bolletta, in caso di errori che influiscono sulle spese finali della fattura. Per saperne di più, leggi l’articolo di approfondimento sugli errori in bolletta.

Non sei più cliente del tuo vecchio operatore telefonico?

Nella maggior parte dei casi, le richieste di rimborso messe a disposizione dagli operatori sono per gli attuali clienti.

Gli utenti che hanno cambiato fornitore, dovranno seguire una strada diversa. Nello specifico dovranno rivolgersi alla piattaforma Concilia Web, di Agcom.

Concilia Web è la piattaforma dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, per la risoluzione delle controversie.
Qui di seguito la pagina dedicata di Agcom: Cosa fare in caso di problema con il proprio operatore?

E’ importante apprendere come richiedere un rimborso per le bollette di 28 giorni

Per riassumere, in questo articolo si è parlato di come gli operatori di servizi internet, telefonia e pay tv, hanno operato nella fatturazione delle bollette dei clienti, fatturando le bollette ogni quattro settimane.

Infine si è argomentato di come richiedere un rimborso per le bollette di 28 giorni, qualunque sia l’operatore.

A proposito di pratiche talvolta poco trasparenti, nella sottoscrizione di un contratto spesso capita di avere alcune domande:

  1. hai necessità di intestare una sim ad un’altra persona? Cambiare intestatario di un contratto cellulare è un’operazione gratuita e semplice da portare a termine.
  2. costi eccessivi? Essere informati su come leggere una bolletta telefonica, garantisce un risparmio immediato
  3. hai urgenza di cambiare intestatario di un contratto internet? Cambiare l’intestatario di un contratto è molto importante per la gestione delle offerte e per un’assistenza adeguata.

Chiamaci e scopri come cambiare operatore in pochi minuti se sei insoddisfatto del tuo attuale

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 30 Set, 2020