Contratto internet telefonia: come attivarlo per la tua casa

Chiamaci e scopri tutte le offerte del momento

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

Il servizio è gratuito

Manuale di istruzioni

Sommario: Ti sei trasferito da poco nella nuova casa e hai bisogno della linea fissa o internet? La tua vecchia offerta non ti soddisfa più?

Se delle volte cambiare contratto di telefonia o internet è semplice e basta scegliere l’offerta giusta, comunicare il codice di migrazione e aspettare qualche giorno per poter avere internet e la linea fissa attiva, in altri casi la situazione non è così rosea e spesso si complica. Ma tranquillo, ora ti mostreremo tutte le offerte per i contratti internet e di telefonia che fanno al caso tuo.

Iniziamo subito.

Come attivare la linea telefonica internet in affitto o senza residenza?

Per attivare la linea telefonica nel caso di una casa in affitto, spesso basta recuperare il codice di migrazione del precedente intestatario per attivare un’offerta internet e telefono a tuo nome. Per un ulteriore approfondimento in merito, puoi leggere il nostro articolo su come cambiare intestatario di un contratto rete fissa.

In particolare, questa tipologia di offerta ti permette di poter leggere le bollette del telefono a tuo nome e di attivare l’offerta che più si adatta alle tue richieste.

Nel caso in cui non fosse possibile recuperare il codice di migrazione o, se per qualsivoglia altra motivazione, il proprietario si rifiutasse di fornirtelo, puoi comunque avere un contratto internet a casa. Basta optare per un router per SIM e attivare un’offerta internet mobile con molti giga-byte.

  • La particolarità di questi modem/router è che possono essere utilizzati anche senza linea telefonica tradizionale. Sono “plug and play”: basta inserire al loro interno la SIM e collegarli alla presa dell’elettricità per poterli usare.

La residenza è necessaria per l’attivazione della linea telefonica?

Nello specifico, se hai bisogno dell’attivazione di una nuova linea fissa (quella via cavo, per intenderci) è probabile che alcuni operatori richiedano un documento che attesti l’anti-abusivismo.

Ad esempio Telecom è uno degli operatori che segue questa prassi. Non richiede il certificato di residenza, ma la produzione di un documento che permetta all’azienda di accertarsi che quell’edificio, o appartamento, non sia stato occupato abusivamente. Tra i documenti più richiesti: una bolletta internet pagata o di una qualsiasi altra utenza (luce, gas o telefonica), intestata eventualmente anche a un precedente inquilino.

L’attivazione della linea fissa e internet in una nuova casa

Per creare una nuova linea telefonica la procedura potrebbe complicarsi. Ciò che fa la differenza è la presenza della cosiddetta predisposizione alla linea telefonica.

Cos'è la predisposizione della linea internet

Generalmente quasi tutte le nuove costruzioni nascono già con la predisposizione per l’allaccio alla linea telefonica tradizionale, ovvero, sono già in possesso di un impianto telefonico (o di un impianto per la fibra ottica) potenzialmente funzionante.

Sono facilmente riconoscibili ad occhio, ti basterà solo guardare le pareti. Se sono presenti le classiche prese del telefono (o meglio ancora la presa per la fibra FTTH) allora c’è una linea: bisogna solo attivarla.

Se questo fosse il tuo caso, allora devi chiamare il numero verde Telecom 800.414.472 specifico per questo tipo di situazione e richiedere un intervento tecnico volto all’allaccio della linea telefonica. A seguito della chiamata, avrai la possibilità di fissare un appuntamento per un sopralluogo: un tecnico Telecom arriverà a casa tua per analizzare il tutto e predisporre il collegamento fino alla cabina telefonica più vicina. Questa operazione è a carico di Telecom.

Cos’è la predisposizione alla linea telefonica?

La predisposizione alla linea telefonica, in sintesi, non è altro che lo sviluppo del classico impianto del telefono. Nelle nuove costruzioni viene generalmente eseguita direttamente dal costruttore, al pari di come accade per tutti gli altri impianti: quello della luce, per esempio, e quello del gas.

Quanto costa l’allaccio Telecom alla linea telefonica?

Nel caso in cui la predisposizione sia già presente, l’allaccio alla linea telefonica, ovvero il collegamento dei cavi alla centralina più vicina, è gratuito. Invece, nel caso in cui si abbia bisogno della predisposizione vera e propria, i costi dipendono dal tipo di lavori che è necessario eseguire: se bisogna effettuare degli scavi, per esempio, se sono stati già predisposti i tubi per il passaggio dei fili, ecc. A questi costi, poi, bisogna aggiungere il compenso chiesto dall’elettricista.

Generalmente si parte da un minimo di 250/300 €.

I costi di attivazione della linea telefonica e internet, invece, variano in base all’operatore scelto e all’offerta che si desidera attivare.

Scopri tutte le offerte più convenienti del momento

02 94 75 67 37

Manuale di istruzioni

Quali sono i tempi per l’allaccio Telecom e l’attivazione della linea fissa?

Se hai richiesto l’allaccio Telecom, cioè se hai bisogno di allacciare per la prima volta il tuo impianto telefonico alla centralina più vicina, Telecom è obbligata (in assenza di impedimenti) ad allacciare la linea entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta. Una volta connesso alla rete puoi scegliere di attivare l’offerta internet che preferisci con qualsiasi operatore.

I tempi di attivazione dell’offerta, invece, variano da un operatore all’altro anche se generalmente tendono a non superare i 30 giorni lavorativi, sia in caso di ADSL, sia di fibra ottica.

Nel caso in cui gli operatori non rispettino tali tempistiche, l’AGCOM ha previsto la possibilità per l’utente di chiedere un rimborso economico per ogni giorno di ritardo imputabile all’operato del provider. Al pari di quanto accade per i tempi di attivazione, anche i rimborsi e le modalità per richiederli sono indicati nella Carta dei Servizi di ciascun operatore.

Come scegliere un nuovo contratto telefonico per l’adsl

Un utente che decide di sottoscrivere un nuovo contratto adsl deve sempre conoscere le seguenti informazioni:

  1. copertura offerta dai servizi della società di telecomunicazione prescelta;
  2. procedure di contatto per assistenza tecnica e commerciale (presenza di un call center telefonico oppure di un servizio di self service via web);
  3. condizioni contrattuali complete dell’offerta;
  4. tempistiche e costi relativi all’attivazione di una nuova linea oppure alla migrazione del provider esistente;
  5. documentazione relativa ai servizi adsl e telefonia.

Al cliente devono essere chiariti tutti gli aspetti essenziali del contratto: la durata e la validità, i vincoli e le modalità con cui sottoscrivere la nuova offerta. Per avere ulteriori dettagli puoi leggere il nostro articolo su come cambiare intestatario per un contratto internet o per la telefonia.

Procedure importanti per un nuovo contratto di telefonia e internet

Per tutelare il consumatore, è necessario che i prezzi, gli sconti o promozioni dell’offerta siano precisi ed illustrati in modo esaustivo, incluse le eventuali variazioni nel tempo di canone adsl, tariffe telefoniche o garanzie di propria competenza.

Ulteriori informazioni, fondamentali per la sottoscrizione dell’offerta, sono la modalità di tariffazione, ovvero il conteggio degli scatti alla risposta e degli scatti addebitati durante la conversazione telefonica, le modalità di pagamento e di invio bolletta consentite e le condizioni di recesso e disattivazione. Infine, gli eventuali addebiti aggiuntivi nei casi in cui sono previsti, le procedure per esercitare reclami o segnalazioni e i diritti del consumatore.

L’utente deve essere in grado di reperire tutte le informazioni elencate precedentemente nella proposta di contratto.

L’accettazione della richiesta di sottoscrizione dell’offerta potrebbe essere soggetta:

  1. ad una valutazione sull’affidabilità creditizia del nuovo cliente da parte del provider;
  2. alla conclusione del rapporto contrattuale con altre società che forniscono il servizio sulla stessa linea;
  3. all’invio di documentazioni per garantire l’identità del cliente.

Inoltre, l’attivazione del servizio adsl e voce dipende dalla conferma all’abilitazione della linea da parte di Telecom Italia ed eventualmente da parte di altri provider a cui è connesso il cliente. Pertanto, nel caso in cui non vi sia tale conferma e in tutti i casi in cui l’operatore non possa tecnicamente attivare il servizio, il contratto non sarà stipulato a causa di incompatibilità tecnica.

Nel caso in cui si voglia annullare un’attivazione precedentemente avvenuta è necessario applicare la procedura di disdetta del contratto internet del telefono.

Esito della sottoscrizione del contratto telefonico

Se la sottoscrizione dell’offerta va a buon fine, il rapporto tra provider e cliente sarà regolato da:

  1. copia del contratto, scritto in modo chiaro e dettagliato, con le condizioni dell’offerta relative al servizio adsl e di telefonia e le condizioni relative ad eventuali servizi opzionali, accessori e promozioni;
  2. la carta dei servizi, con le condizioni generali, le norme e gli standard di qualità dei servizi offerti;
  3. le condizioni specifiche legate all’acquisto o al noleggio di modem e altri dispositivi.

Per attestare la stipula del contratto, sarà inviato un modulo, anche per posta elettronica, che deve essere sottoscritto dal cliente per il perfezionamento dello stesso.

Esito negativo del contratto telefonia e internet adsl

Nel caso in cui il contratto non venga concluso all’interno dei punti vendita dell’operatore, il cliente verrà contattato dal provider stesso per confermare la ricezione della proposta commerciale e verificare i dati forniti. La registrazione del testo integrale della telefonata, nella quale viene confermato chiaramente il rapporto contrattuale tra il cliente e l’operatore, è considerata valida per il perfezionamento del contratto.

Diritto di recesso nei contratti telefonici e internet adsl

È fondamentale ricordare che, se il contratto è stipulato fuori dagli uffici commerciali (online, telefonicamente, centri commerciali, etc.), il cliente potrà avvalersi del diritto di ripensamento.

Cosa significa?

Entro 14 giorni lavorativi dalla sottoscrizione del contratto internet e telefonia (o dalla ricezione della copia del contratto nel caso in cui il rapporto commerciale sia avvenuto fuori dai punti vendita), il cliente potrà comunicare all’operatore il proprio ripensamento tramite lettera raccomandata a/r e terminare ogni vincolo contrattuale.

Inoltre, il consumatore può sempre richiedere all’operatore eventuali modifiche al proprio contratto, per esempio il cambio del proprio piano tariffario adsl e telefono. Trascorsi 30 giorni dalla richiesta di modifica, se il cliente non ha esercitato il diritto di recesso da tale cambio, il contratto continuerà con le nuove condizioni.

Chiamaci per attivare le offerte che vuoi in pochi minuti

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 30 Set, 2020