Leggere bolletta internet e telefono: come farlo correttamente

Ci occupiamo di confrontare le offerte e aiutarti nell'attivazione

Chiamata gratuita - Lunedì a Venerdì - dalle 9 alle 20; e Sabato dalle 9 alle 17

Chiama ora e risparmia sulla fattura internet

Manuale di istruzioni

Sommario: Sei una di quelle persone che, ogni mese, si vede recapitare la bolletta di Internet fisso e voce ma che, di fronte a tutto l’elenco dettagliato che si va ad accumulare nel documento, resta perplesso e dubbioso?

Come leggere la bolletta internet. Se vuoi scoprire di più sulla tua fattura mensile ed imparare a consultarla correttamente, allora questo è l’articolo giusto per te. Scopriremo infatti come leggere la bolletta internet e a cosa corrisponde ogni valore riportatoci sopra.

Cominciamo!

Bolletta internet e telefono: di cosa si tratta?

Partiamo dalle basi: a che cosa ci stiamo riferendo quando parliamo di bolletta internet?

Una bolletta internet non è altro che una fattura che il tuo operatore telefonico provvede ad inviare, a te come a tutti gli utenti che hanno sottoscritto un contratto con esso, ogni mese.

Al suo interno è possibile trovare diverse voci e valori, che corrispondono ai vari servizi che sono stati sottoscritti. Ad esempio, nel caso di una bolletta che comprende sia tariffa internet che voce, saranno visibili i costi relativi ai singoli servizi. Se vuoi sapere di più sui mancati pagamenti e sulle conseguenze che ne derivano, leggi l’articolo dedicato.

Tutte le voci per leggere bolletta internet e telefono

Andiamo ora ad approfondire la questione delle voci e dei valori presenti all’interno della propria bolletta internet e telefono. Possiamo infatti dividere la fattura tipo in vari settori, che sono:

  1. i dati dell’abbonato,
  2. l’importo totale da pagare
  3. e la sezione del dettaglio dei costi, che a seconda del tipo di contratto internet fisso stipulato comprende la sezione voce, degli abbonamenti e quella dei servizi aggiuntivi.

Dati dell’abbonato e importo totale

Ad un primo sguardo, ciò che salta subito all’occhio nel leggere la bolletta internet è la sezione iniziale dedicata ai dati dell’abbonato. Qui possiamo verificare che la bolletta arrivataci è effettivamente destinata a noi, con le proprie generalità inscritte nel documento:  

  • nome e cognome,
  • ma anche numero di telefono,
  • riferimenti della fattura
  • e numero di contratto.

Immediatamente a seguire poi troviamo la voce dell’importo totale da pagare, ovvero la somma finale data dai vari costi fissi (che vedremo nella sezione “dettaglio dei costi”) e che è sostanzialmente la cifra mensile, o bimestrale, dovuta alla compagnia telefonica per i servizi resi a favore del cliente nel lasso di tempo definito.

Scopri come risparmiare sulle fatture telefoniche

06 94 80 44 71

Manuale di istruzioni

E’ molto importante dare sempre un’occhiata all’importo finale perché capita, non troppo raramente, che gli importi siano errati.

Accorgersi che qualcosa non va nel conto finale da pagare, è un primo campanello d’allarme che può farci allertare e andare a controllare meglio la sezione successiva, ovvero il dettaglio dei costi.

Il dettaglio dei costi nella bolletta internet

Questa è notoriamente la sezione più difficile da analizzare ed interpretare, poiché comprende tutte le voci specifiche di tutti i servizi attivati nel proprio contratto. Andiamo ad analizzare tutti gli elementi che possiamo trovare in questa parte di bolletta.

Dettaglio costi: telefonate

La prima sotto voce che compare nella bolletta internet e voce è quella relativa al costo delle chiamate effettuate, nel caso non si abbia un abbonamento a prezzo fisso (in quel caso sarà presente sotto la voce “abbonamenti”).

Solitamente le chiamate in bollette sono divise in:

  1. Chiamate locali, ovvero effettuate nel proprio distretto di residenza
  2. Chiamate interurbane, ovvero chiamate indirizzate verso zone al di fuori del proprio distretto di residenza
  3. Chiamate verso i cellulari

Ognuna di queste voci riporterà inoltre il dato relativo alla quantità ed alla durata delle chiamate, oltre al costo totale.

Dettaglio costi: abbonamenti

In questa sotto sezione troviamo, invece, i dati relativi agli abbonamenti sottoscritti nel proprio contratto, con costi quindi fissi e invariati nei mesi.

Qui possiamo dunque trovare offerte fisse per quanto riguarda le chiamate telefoniche, ma anche e soprattutto le voci di pagamento internet, che ad oggi nella quasi totalità dei casi è un servizio che viene fornito ad un prezzo fisso.

Essendo, per loro natura, abbonamenti dal canone fisso, in questa sezione è importante controllare sempre che i costi non varino. In tal caso si tratterebbe quasi certamente di un errore  che andrebbe contestato. Un fattore molto importante da tenere sempre

Dettaglio costi: servizi extra

Infine, abbiamo la sezione dedicata ai servizi extra contenuti nel proprio abbonamento.

Si tratta solitamente di scontistiche, quando disponibili, che si vanno a sottrarre al totale della mensilità, oppure di pagamenti una tantum come contributi di attivazione una tantum o importi simili. Anche in questo caso è utile controllare sempre l’eventuale presenza di valori strani, da segnalare nel caso alla compagnia telefonica.

Scopri cosa succede se la bolletta internet non viene pagata.

Approfondisci l’argomento lettura bolletta internet e voce attraverso l’articolo dedicato, oppure leggi la guida ufficiale alla lettura fatture di TIM, l’operatore telefonico principale italiano.

Scopri le migliori offerte internet e telefonia del momento

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 15 Dic, 2020