I costi del cambio di operatore per internet fibra e ADSL

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Annuncio - Servizio Gratuito: 4,6 ⭐ su Trustpilot

Sommario: Cosa succede quando si passa ad un nuovo gestore? Ci sono dei costi per il cambio operatore di internet fibra? Come fare?Cambiare operatore della linea è una pratica sempre più diffusa tra gli utenti.

Operatori telefonici Costi di recessione o per il cambio operatore
Vodafone  

  • Disattivazione linea: €28
  • Solo telefono: €19
TIM  

  • Cambio operatore: €5 (gratuito in caso di linea FWA)
  • Disattivazione linea: €30 (€25 in caso di linea FWA)
WindTre  

  • Disattivazione linea (prima di 48 mesi): €21 + rata del modem;
  • Disattivazione linea (dopo i 48 mesi): somma pari alla rata mensile dell’offerta attiva.
Fastweb Sempre €29,95

Costi del cambio operatore internet. L’incremento di servizi domestici legati alla rete internet wi-fi, dalla domotica, alle tv in streaming e a molteplici altre applicazioni, rendono indispensabile contare su connessioni veloci e potenti a prezzi convenienti. Proprio i prezzi ed i servizi sono il terreno di battaglia dei provider per acquisire nuovi clienti.

Il passaggio da un operatore di telefonia ad un altro è una procedura semplice, con dei tempi e dei costi contenuti, ma può richiedere alcune accortezze.

In questo articolo cercheremo di illustrare come funziona cambiare gestore e quali sono i costi che i diversi gestori prevedono per il cambio operatore.

Come funziona il cambio di operatore per internet fibra e ADSL? Quali sono i tempi?

Come abbiamo premesso, passare da un gestore di telefonia fissa all’altro richiede relativamente poco tempo e costi non troppo elevati, se si sa come agire per il cambio operatore.

In generale, è sufficiente contattare il nuovo gestore e comunicare l’intenzione di sottoscrivere un contratto per la rete fissa, se necessario specificando la volontà di mantenere il numero attuale.

Per effettuare il passaggio è indispensabile fornire al nuovo operatore il codice di migrazione per il cambio operatore internet.

Cos'è il codice di migrazione?

quel codice alfanumerico composto da 7-18 caratteri presente nelle bollette di tutti gli operatori telefonici. Il codice di migrazione è importante perché permette di identificare l’utenza del cliente per il subentro del nuovo gestore. Leggi il nostro articolo per saperne di più sul codice di migrazione!

L’attivazione del nuovo abbonamento può essere effettuata in due modi:

  1. Telefonicamente, autorizzando l’operatore a registrare la chiamata in cui si sottoscrive l’accettazione del contratto. In questo caso occorre attendere la ricezione di una documentazione che il cliente deve firmare e spedire al nuovo gestore.
  2. Online, attraverso una procedura guidata sul sito dell’operatore con cui si intende effettuare il passaggio.

La pratica di disdetta del contratto attualmente attivo sulla linea viene gestita interamente dal nuovo operatore, una volta ricevuta la sottoscrizione del contratto (inviata via FAX o tramite raccomandata A/R).

Cambio di operatore: quali sono le tempistiche?

Le tempistiche in cui avviene il passaggio da un operatore all’altro sono predisposte dalla legge, secondo cui:

L’attivazione della linea da parte del nuovo gestore deve essere effettuata entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta di abbonamento da parte del cliente;
La richiesta di cessazione del servizio deve essere comunicata al vecchio provider con 30 giorni di anticipo.

comparatore offerte internet casa

Costi del cambio operatore per internet fibra e ADSL di casa

Può comunque capitare che si verifichino alcune lungaggini burocratiche e che i tempi di attivazione del nuovo contratto possano aumentare fino a 15-20 giorni.

I costi del cambio operatore per internet, fibra e ADSL non sono esorbitanti come in passato. In ogni caso, seppure non si debbano più sostenere elevatissime penali, effettuare il passaggio non è del tutto gratuito.

Tali costi possono variare dai 30 fino ai 100 euro. Ad incidere sono principalmente i costi di disattivazione, ovvero quei costi inevitabili che l’operatore deve sostenere per la disattivazione della linea, riscuotendoli dal cliente.

È possibile leggere quali sono i costi di disattivazione previsti da un operatore consultando la documentazione sulla trasparenza tariffaria, presente sui siti dei provider, corrispondente al piano tariffario attivato.

Costi del cambio di operatore per internet fibra e ADSL: quando si applicano le penali?

Le uniche circostanze in cui l’operatore è autorizzato ad applicare delle penali sono:

  • Per la mancata riconsegna di apparecchiature ricevute in comodato d’uso o a noleggio (ad esempio modem, decoder, telefoni, ecc…). Solitamente, la restituzione deve avvenire entro 30 giorni dalla cessazione del contratto. Diversamente il provider può applicare una penale pari all’ammontare delle rate rimanenti per l’utilizzo dell’apparecchiatura.
  • Per le promozioni attive alla sottoscrizione del vecchio abbonamento. Ad esempio, se il vecchio contratto contempla un’attivazione gratuita per un vincolo contrattuale di 24 mesi, rescindendo il contratto prima della scadenza indicata, il cliente è tenuto a pagare i costi d’attivazione al gestore. [/list-steps]
  • In questo articolo troverai ulteriori informazioni su come cambiare operatore internet per fibra e ADSL.

Stai pensando di cambiare operatore? Chiama un nostro esperto per verificare la copertura delle offerte fibra e attivare la migliore offerta! 😎

06 94 80 44 71

Info

I costi del cambio operatore con Vodafone

I costi per il cambio di operatore internet fibra e ADSL con Vodafone variano in base al tipo di contratto attivato dal cliente. Inoltre, a tali costi di disattivazione può essere necessario aggiungere un ulteriore contributo in caso di recesso anticipato e/o per l’attivazione di particolari servizi.

In generale per la disattivazione dell’offerta Vodafone Casa i costi sono i seguenti:

  • Disattivazione linea: €28
  • Solo telefono: €19

Se nel contratto è previsto l’acquisto della Vodafone Station, non è necessario restituirla nel caso la cessazione venga effettuata allo scadere del contratto. Se il recesso è anticipato l’operatore chiederà il saldo delle rate mancanti.


 I costi previsti per il cambio operatore con Tim

I costi del cambio operatore per internet fibra e ADSL con Tim e quelli per la cessazione del servizio sono stati uniformati a partire dal 1 luglio 2018, nell’ottica di una maggiore trasparenza nei confronti dei clienti. Non variano quindi a seconda del tipo di abbonamento.

I clienti TIM che intendono passare ad un altro operatore devono pagare un importo di 5,00€ IVA, mentre per la disattivazione della linea il costo è di 30€.  Inoltre, se l’offerta attiva è di tipo FWA, allora il passaggio operatore sarà gratuito e la disattivazione della linea sarà di 25€.

Infine, in caso di recesso anticipato del contratto non sono previste penali.


WindTre e i costi per il cambio di operatore internet fibra e ADSL

Nel caso di Wind Tre, come per Vodafone, i costi per il cambio di operatore WindTre internet fibra e ADSL unlimited variano in base al tipo di servizio attivato dal cliente. Gli importi previsti sono i seguenti:

  1. Disattivazione linea (prima di 48 mesi): €21 + rata del modem;
  2. Disattivazione linea (dopo i 48 mesi): somma pari alla rata mensile dell’offerta attiva;

Se il contratto prevede la vendita rateizzata di prodotti o servizi extra, in caso recesso anticipato il cliente ha la facoltà di scegliere se saldare le rate rimanenti in un’unica soluzione o se proseguire con la rateizzazione fino al saldo del debito.


Quali sono i costi per il cambio operatore internet fibra e ADSL con Fastweb

I costi per cambio operatore internet fibra ADSL con Fastweb rimangono invariati, anche in caso di cessazione della linea. L’importo previsto è sempre di 29,95 € IVA inclusa.

Nei casi di recesso anticipato su contratti legati ad offerte promozionali, viene addebitata al cliente un’ulteriore commissione, in base agli sconti di cui questi ha beneficiato. Oltretutto, il cliente ha l’obbligo di restituire Modem FASTGate o NeXXt, concesso in comodato d’uso gratuito, entro 45 giorni dalla cessazione del contratto, altrimenti verrà imposta una penale di 50 €.

L’AGCOM (Autorità Garante delle Telecomunicazioni) è l’ente responsabile del rispetto delle normative a tutela del consumatore da parte dei gestori di telefonia, se vuoi conoscere la normativa riguardante il cambio di operatore consulta questa pagina.

Scopri e attiva subito migliori offerte internet fibra con un nostro esperto! Il servizi è gratuito!  ⏰

Info

Aggiornato su 20 Giu, 2022

redaction La redazione di internet-casa
Redactor

Paolo A.

Redattore Internet-Casa

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi i nostri termini e condizioni legali.