Richiesta rimborso Linkem e come disdire l’abbonamento

Ci occupiamo di confrontare le offerte e aiutarti nell'attivazione

Chiamata gratuita - Lunedì a venerdì - dalle 8:30 alle 19:00

Chiama ora un nostro esperto!

Manuale di istruzioni

Sommario: Scopri, grazie alla nostra guida, come effettuare una richiesta di rimborso a Linkem.

In questo articolo ti daremo qualche consiglio su come fare per disdire il tuo abbonamento (o prepagata) ed effettuare una richiesta rimborso Linkem. Quindi ti aiuteremo a fare chiarezza su quali sono i casi in cui puoi richiedere un rimborso e quali no.

Come disdire Linkem e richiedere un rimborso

Hai sottoscritto un abbonamento Linkem ma dopo qualche mese non sei soddisfatto della tua scelta o vuoi disdire dopo pochi giorni dalla sottoscrizione? Puoi farlo e la buona notizia per te è che i moduli per effettuare tutte queste operazioni sono scaricabili dal sito internet di Linkem. Ma andiamo con ordine e vediamo con che tempistiche si può procedere con la disdetta o la rinuncia e in quali casi si ha diritto a effettuare una richiesta rimborso Linkem.

I contratti di abbonamento Linkem hanno tutti una durata di ventiquattro mesi, perciò per la disdetta possono verificarsi le seguenti casistiche:

  1. disdetta entro i primi 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto;
  2. disdetta prima della scadenza;
  3. disdetta dopo 24 mesi dalla sottoscrizione.

Disdetta Linkem entro i primi 14 giorni dalla sottoscrizione del contratto

Nel caso in cui tu decida di esercitare il diritto di disdetta entro il quattordicesimo giorno dalla data di sottoscrizione del contratto, dovrai scaricare dal sito dell’operatore l’apposito modulo e inviarlo a Linkem:

  • mediante lettera A/R a Linkem S.p.A. Ufficio Amministrativo, Strada Provinciale Bari – Modugno, 1 70132 Bari;
  • oppure via mail all’indirizzo [email protected];
  • o via fax al numero 080/5622090, con allegata fotocopia del documento d’identità.
Come previsto dalla legge Legge n. 40/2007, in questo caso non ti verranno addebitati costi di disattivazione del contratto, ma ti sarà solamente addebitato un costo di 5,00 € per la restituzione del modem.

Uno dei motivi per cui potresti optare per questo tipo di disdetta è la ricezione parziale o carente del segnale, per questo ti consigliamo di eseguire sul sito internet di Linkem la verifica della copertura.

Disdetta Linkem prima della scadenza

Se hai intenzione, per svariati motivi, di disdire il tuo abbonamento Linkem dopo il quattordicesimo giorno dalla sottoscrizione ma prima del ventiquattresimo mese di abbonamento, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 487/18/CONS, dovrai corrispondere a Linkem un costo di disattivazione. Questo sarà pari all’importo più basso tra i costi sostenuti da Linkem per la disattivazione del servizio e il valore del contratto, pari alla media dei canoni che Linkem si aspetta di riscuotere fino alla prima scadenza contrattuale compresi eventuali sconti.

Per effettuare la disdetta dovrai spedire l’apposito modulo, debitamente compilato e firmato, con almeno 30 giorni di preavviso:
  • tramite lettera A/R a Linkem S.p.A. Ufficio Amministrativo, Strada Provinciale Bari – Modugno, 1 70132 Bari;
  • via fax al numero 080/5622090, con allegata fotocopia del documento d’identità;
  • o via mail all’indirizzo [email protected], allegando sempre la copia di un documento d’identità.

Disdetta Linkem dopo 24 mesi dalla sottoscrizione

Se invece decidi di interrompere il contratto dopo 24 mesi dalla sottoscrizione, non dovrai corrispondere a Linkem nessun costo di disattivazione. Ti verrà solamente chiesto di restituire il modem all’operatore con spese a tuo carico (circa 5,00 €) e se non adempirai a questo dovere, ti verrà inflitta una penale di 100,00 €. Potrai scaricare il modulo dal sito e inviarlo:

  • mediante lettera A/R a Linkem S.p.A. Ufficio Amministrativo, Strada Provinciale Bari – Modugno, 1 70132 Bari;
  • oppure via mail all’indirizzo [email protected];
  • o via fax al numero 080/5622090, con allegata fotocopia del documento d’identità.

Consulta il nostro articolo per qualsiasi altra informazione sui contatti Linkem e su come attivare i servizi extra.

Richiesta rimborso Linkem

Come abbiamo visto in precedenza, i costi di disattivazione del contratto non sono previsti se decidi di rescindere il contratto entro i 14 giorni o dopo i 24 mesi dalla sottoscrizione.

Nel primo caso, ossia se decidi di rescindere il tuo contratto di Prepagata entro il quindicesimo giorno dalla stipula, hai diritto a effettuare una richiesta rimborso Linkem per la restituzione del contributo iniziale di attivazione se:

  • decidi di rinunciare al contratto sottoscritto prima dell’attivazione del servizio Linkem;
  • non sia possibile procedere all’attivazione del servizio Linkem a causa di copertura assente o insufficiente;
  • decidi di avvalerti del diritto di ripensamento e quindi eserciti il recesso entro 14 giorni dall’attivazione del servizio ex art. 54 D.Lgs. 206/2005.
Invece per quanto riguarda gli Abbonamenti, i clienti che hanno diritto al rimborso in caso di recesso sono quelli che hanno sottoscritto un contratto entro il 22/07/2019.

Per i contratti stipulati a partire dal 23/07/19, nel caso invece di rinuncia o recesso dell’offerta in abbonamento, non è previsto alcun rimborso in quanto non viene versata nessuna somma al momento della sottoscrizione del contratto.

Come ricevere il rimborso con Linkem

Dopo aver appurato di essere in possesso dei requisiti di idoneità per ricevere il rimborso della quota di attivazione del contratto, puoi ottenerlo con due differenti modalità:

  1. se hai aderito all’offerta presso un Linkem store, dovrai recarti presso il negozio in questione e esibendo lo scontrino fiscale riceverai il rimborso;
  2. se invece hai sottoscritto il contratto sul sito dell’operatore, riceverai il rimborso direttamente tramite bonifico domiciliato. Per incassare il bonifico domiciliato dovrai recarti presso un ufficio di Poste Italiane: Linkem ti avviserà tramite SMS dell’avvenuto pagamento e tu, a partire da 3 giorni dalla ricezione dell’SMS, potrai riscuoterlo seguendo le istruzioni contenute nel messaggio stesso. 

I casi in cui richiedere un rimborso Linkem per disservizi

In base a quanto previsto dalla Carta dei Servizi Linkem, l’operatore prevede rimborsi per disservizio in tre casi particolari, dopo che sono stati notificati i rispettivi:

  • problemi di connettività imputabili a Linkem: il rimborso può andare dai 40 ai 100 euro;
  • sospensione o interruzione del servizio da parte dei propri dipendenti: è previsto un risarcimento al cliente pari a 2 euro giornalieri, fino a un massimo di 20 euro;
  • ritardo nell’attivazione iniziale del servizio di connessione a internet: il risarcimento per il cliente è sempre di 2 euro al giorno, ma in questo caso è previsto un tetto massimo di 40 euro.

Ricapitolando quindi, i casi in cui avrai diritto a un rimborso per disservizio da Linkem sono soltanto tre, ma grazie alla delibera AGCOM  n. 487/18/CONS ora hai la possibilità di ricevere il rimborso del costo di attivazione dell’abbonamento nel caso in cui tu decida di rescindere dal contratto entro il quattordicesimo giorno dalla sottoscrizione.

Infine, ti ricordiamo nuovamente di eseguire sempre la verifica della copertura della rete Linkem nella tua zona utilizzando l’apposito spazio sul sito internet dell’operatore.

Scopri le migliori offerte internet e telefonia del momento

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 15 Dic, 2020