Tim rimodulazione tariffe: come affrontarla

Servizio Internet-Casa di papernest: 4,6 ⭐ su Trustpilot


Sommario: Scopri come funziona la rimodulazione delle tariffe che TIM ha appena effettuato. E come agire di conseguenza.

Rimodulazione tariffe TIM. Nel mondo della telefonia e di internet, potrebbe capitarti di dover affrontare una rimodulazione tariffaria da parte del tuo operatore. Manovre del genere sono frequenti fra le compagnie telefoniche, sia per quanto riguarda la rete fissa che quella mobile.

Se sei cliente TIM per la rete fissa, ti sarà utile sapere che l’operatore ha effettuato una rimodulazione delle tariffe a partire dal 1° ottobre 2020.

Rimodulazione tariffe TIM a partire dal 1° ottobre

Con la fattura del mese di Agosto 2020, i clienti privati di rete fissa TIM che saranno interessati dalla rimodulazione tariffaria hanno ricevuto comunicazione scritta dei futuri aumenti. Tali aumenti verranno conteggiati a partire dal 1° ottobre 2020 e riguarderanno alcuni piani tariffari di linea fissa e alcuni servizi extra. La rimodulazione che TIM effettuerà dal 1° ottobre viene motivata da alcuni investimenti tecnologici da parte dell’azienda.

L’operatore offrirà quindi al cliente:

  1. un miglioramento tecnologico della rete con il passaggio dal rame alla fibra;
  2. le connessioni ADSL di TIM diventeranno quindi delle connessioni fibra;
  3. questo passaggio dal rame alla fibra ti permetterà di navigare a una velocità sempre maggiore, con una connessione più stabile.

Quali sono i piani tariffari interessati dalla rimodulazione tariffe TIM

Come già scritto, i clienti TIM che saranno interessati dalla rimodulazione tariffaria sono già stati avvisati. TIM ha inserito un messaggio di giustificazione di questa rimodulazione all’interno della fattura del mese di Agosto 2020.

Le tariffe che avranno 1,90 € di aumento ogni mese sono 4:

TUTTO VOCE Classica;
TUTTO VOCE con Sconto Fedeltà;
TUTTO VOCE con Sconto Special;
TUTTO VOCE SENZA LIMITI.

Per 2 tariffe di linea fissa TIM è invece previsto un aumento mensile di 2,00 €:

TUTTO VOCE SUPERSPECIAL;
LINEA ISDN.

Rimodulazione tariffe TIM sul noleggio

Oltre agli aumenti sulle tariffe telefoniche appena citati, TIM prevede degli aumenti anche per il noleggio di alcuni apparati. Alla voce “noleggio accessori” in fattura compariranno i seguenti aumenti:

Prese a spina:
aumento di 0,49€;
Telefoni:
aumento di 1,16€;
Noleggio dei modem:
aumento di 1,62€.

Anche se in bolletta ti viene addebitato il noleggio di apparecchi, potrai approfittare del diritto di recesso, che analizzeremo in seguito. In questo caso potrai seguire la normale procedura per il recesso e poi avrai due opzioni: 

  1. continuare a pagare le rate residue fino alla scadenza prevista dal contratto;
  2. oppure decidere di saldare l’importo ancora da versare in un’unica soluzione

Servizi telefonici supplementari interessati dalla rimodulazione tariffe TIM

La rimodulazione delle tariffe di linea fissa di TIM prevista per il 1° ottobre 2020 interesserà anche alcuni servizi extra. Ecco i servizi di TIM che verranno interessati dagli aumenti:

  1. servizio Chi è per visualizzare il numero di chi ti sta chiamando sul display del tuo telefono. L’aumento previsto è di 1,00 €;
  2. i servizi Avviso di chiamata, Conversazione a tre e Trasferimento di chiamata aumenteranno di 0,84 € al mese. Nel caso in cui siano attivi due dei suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 0,77€. Nel caso in cui siano attivi tutti e tre i suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 0,69€.

Scopri le migliori offerte internet del momento

06 94 80 44 71

Info

Offerte per chiamare l’estero e rimodulazione tariffe TIM

Anche alcune tariffe per le chiamate all’estero subiranno degli aumenti mensili. Le tariffe per chiamate internazionali che verranno interessate dagli aumenti sono quattro. Vediamole insieme:

offerta Voce Internazionale:
aumento mensile di 2,61 €;
offerta Nuova Welcome Home:
aumento mensile di 2,51 €;
offerta Welcome Home:
aumento mensile di 1,57 €;
offerta Opzione Internazionale:
aumento mensile variabile da 0,84 € a 1,77 € in funzione delle zone tariffarie scelte.

Oltre agli aumenti sopra elencati riguardanti le tariffe e i servizi TIM, l’operatore prevede anche che il costo delle operazioni di stampa e invio della fattura mensile subirà un aumento di 0,50 €.

Questo aumento è dettato anche da una duplice necessità:

  1. incentivare nuovi sistemi di pagamento digitale;
  2. ridurre l’utilizzo di carta e tutelare l’ambiente.

Cosa succede se non accetto la rimodulazione tariffe TIM?

Se la tua utenza di linea fissa TIM sarà interessata dagli aumenti, devi aver ricevuto la notifica tramite la fattura di Agosto 2020. Se questo non è successo e la tua tariffa non è stata menzionata in questo articolo, puoi stare tranquillo.

Invece, se hai ricevuto la notifica, hai tre strade di fronte a te e dovrai comunque decidere entro il 30 settembre 2020. Ma analizziamo le tre scelte a tua disposizione:

  1. accettare l’aumento tariffario: se decidi di accettare l’aumento e continuare a navigare e parlare con TIM, allora non dovrai fare nulla;
  2. cambiare offerta, senza costi aggiuntivi, entro il 30 settembre e scegliere una delle offerte TIM per la rete fissa che non verranno interessate dagli aumenti;
  3. esercitare il diritto di recesso, senza penali né costi di disattivazione, entro il 30 settembre e passare a un altro operatore.

Diritto di recesso a causa della rimodulazione tariffe TIM

Come scritto nel paragrafo precedente, se la tua utenza sarà interessata dall’aumento delle tariffe, puoi decidere di esercitare il diritto di recesso dal contratto. L’importante è che se decidi di esercitare questo diritto, tu faccia pervenire la comunicazione a TIM entro il 30 settembre 2020.

Ti ricordiamo che potrai esercitare questo diritto senza penali né costi di disattivazione. Per inoltrare la comunicazione del diritto di recesso a TIM puoi: 

  • accedere all’Area Clienti My TIM e farne richiesta;
  • inviare la richiesta scritta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma);
  • tramite PEC all’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it;
  • chiamando il servizio clienti al numero 187;
  • recandoti in uno dei negozi TIM.

Se decidi di inviare la tua richiesta di diritto di recesso tramite posta tradizionale o PEC, ricordati di:

  • allegare una fotocopia della carta d’identità dell’intestatario del contratto;
  • nell’oggetto della tua comunicazione dovrai specificare: “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Come abbiamo scritto all’inizio di questo articolo, il fenomeno delle rimodulazioni tariffarie è molto frequente nel mondo della telefonia. A inizio anno ci sono state le rimodulazioni di Vodafone e rimodulazioni di tariffe Fastweb e a giugno sono stati ritoccati i prezzi di alcune tariffe TIM per la rete mobile. Mentre è prevista a giorni una rimodulazione delle tariffe da parte di WindTre per alcuni piani tariffari a consumo.

Infine, ti invitiamo a visitare la pagina dedicata alle variazioni economiche e contrattuali dal 1° ottobre 2020 sul sito dell’operatore.

Scopri le migliori offerte internet e telefonia del momento

Info

Aggiornato su 21 Ott, 2021

redaction La redazione di internet-casa
Redactor

Paolo A.

Redattore Internet-Casa

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi i nostri termini e condizioni legali.