Codice ICCID sim telefono: come trovarlo

Ti aiutiamo a trovare e attivare l'offerta che fa per te

Servizio Gratuito Papernest: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

✅ Chiamaci subito, il servizio è gratuito

4,5/5 su Trustpilot (49 recensioni solo in Italia) ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Quando compri una nuova scheda SIM, trovi molti codici di cui pochi conoscono l’esistenza e il significato. Nel nostro articolo te li spieghiamo.

Il mondo degli smartphone ci regala sempre novità e offerte allettanti. Ci mettiamo alla ricerca di minuti per le chiamate, giga per internet o sms gratuiti. Può capitare di voler un nuovo operatore e delle nuove tariffe che possano soddisfare le nostre necessità. Ma, una volta che abbiamo trovato qualcosa di interessante e diamo il via alla procedura per l’attivazione, ci imbattiamo nella dicitura “”inserire telefono ICCID SIM””. E non avendo idea di cosa sia il codice ICCSID, lasciamo stare. Perdendo anche la vantaggiosa offerta.

In questo articolo andremo a spiegare che cos’è il codice ICCID, a che cosa serve e come trovarlo sul proprio telefono (a seconda del modello).

Che cos’è il codice ICCID?

Quando compriamo una nuova SIM ci sono alcuni dati che servono ad identificare in modo univoco una sim e a proteggerla. Si pensa che solo il numero di telefono sia importante e che il resto sia superfluo. Invece, ci sono diverse informazioni da conservare, come: il codice telefono ICCID SIM, il PIN e il PUK.

Gli ultimi due sono probabilmente più conosciuti. Questi sono codici di protezione, per la sicurezza del telefono. Se è attivata l’opzione sul cellulare, dovrai inserire il codice PIN (numero di identificazione personale) per accendere il cellulare. Se sbagli per tre volte ad inserirlo è possibile che il telefono si blocchi. Servirà il secondo, il PUK (chiave di sblocco personale), per risolvere.

Invece che cos’è il codice ICCID?

Questo sta per “”Integrated Circuit Card ID“” ed è un numero composto da 19 cifre (possibili anche variazioni fino a 22 cifre) che identifica univocamente la tua SIM. Immaginatevi questo codice come la carta d’identità della vostra scheda.

Le cifre del codice seriale della SIM non sono ovviamente casuali. Presi a gruppi, i numeri indicano in ordine: la natura dei servizi di utilizzo della scheda, la nazione, l’operatore, un numero progressivo del gestore.

ICCID SIM come trovarlo e a cosa serve

Ma quindi dove trovo questo codice seriale? Per trovarlo, nel caso vogliate cambiare il vostro operatore o per una semplice curiosità, avete diversi modi. Tutti ovviamente semplici e gratuiti.

Come trovare ICCID SIM

Nello specifico, il codice ICCID SIM del vostro telefono potrete trovarlo:

  1. direttamente sulla SIM (se non è usurata ed è ancora interamente leggibile);
  2. sulla scheda dove è stata staccata la vostra SIM (dove sono indicati anche codice PIN e PUK);
  3. direttamente dal telefono (dalle impostazioni o tramite app a seconda del sistema operativo).

Insomma, ci sono diversi modi per conoscere il codice telefono ICCID della SIM. Andiamo a vedere nel dettaglio (in caso si voglia fare il tutto direttamente dal telefono) quali sono i passaggi da seguire per trovare il seriale, a seconda del sistema operativo.

Telefono e Internet a casa, scopri le offerte migliori del momento

06 94 80 44 71

Manuale di istruzioni

Vedere il codice ICCID su Android

Sugli smartphone che hanno il sistema operativo Android di Google non è più possibile vedere il codice ICCID direttamente dalle impostazioni. Ma non preoccupatevi! Ci sono tante semplici app che sono state create proprio per dare le informazioni cercate. Una di queste app è SIM Card info.

Quindi, ciò che dovrete fare è riassunto qui di seguito:

  1. Andare sul Play Store.
  2. Cercare “”SIM Card info“” dalla sezione in alto “”cerca“” e installare l’app.
  3. Lanciarla e andare alla voce ICCID dove ci sarà il nostro codice.

Semplicissimo come vedete. Questa app funziona con ogni operatore e potrà essere facilmente disinstallata dopo che avrete cercato cosa vi serviva.

Altre app per ICCID SIM (Android): SIM Card, Sim Serial Number (ICCID).

Vedere il codice ICCID su iOS

Sugli smartphone che hanno il sistema operativo iOS di Apple non è necessario installare una app ma si può fare il tutto direttamente dal telefono.

Ecco i passaggi per trovare il codice ICCID iPhone su iOS:

  1. Andare sull’iconcina a forma di ingranaggio e cioè “”Impostazioni“”.
  2. Da qui andare alla voce “”Generali“”.
  3. Recarsi su “”Info”” e cercare la voce “”ICCID“”, dove troverete il codice e potrete copiarlo.

Anche da iTunes è possibile fare lo stesso. Dopo aver collegato il vostro iPhone o iPad al PC, dovrete andare sull’icona del dispositivo e sul pannello “”Riepilogo“”. Di qui sarà possibile scovare il proprio codice telefono ICCID della SIM.

ESIM: le nuove schede “”virtuali””

Visto che abbiamo parlato di schede telefoniche e del codice ICCID, non possiamo non parlare dell’arrivo delle eSIM in Italia! Infatti queste sono una delle più grandi novita in materia di telefonia mobile. Un modo per dire addio alle classiche tesserine di plastica. L’eSIM è una SIM virtuale, digitale. Permette di attivare un operatore sul cellulare senza una scheda fisica che deve essere inserita.

Come funziona la eSIM? Al momento dell’acquisto di una eSIM, verrà rilasciato un Codice QR legato alla vostra scheda (oltre agli altri dati come ICCID, PIN e PUK). Per poter attivare correttamente il vostro operatore, dovete essere certi che lo smartphone supporti questa tecnologia. Infatti, nei nuovi dispositivi verrà “”incorporato”” un microchip che sostituisce lo slot per l’inserimento delle schede tradizionali. Così facendo il cellulare sarà in grado di rilevare ed attivare il servizio richiesto. Una volta attivata funzionerà come una scheda SIM normale.

Le novità del mondo della telefonia fissa e mobile

Le novità riguardanti i nostri smartphone e la rete fissa sono sempre di più. Per quanto riguarda la rete mobile l’arrivo dei cosiddetti “”operatori virtuali di rete“” ha reso possibile usufruire di offerte davvero convenienti e vantaggiose. Questi gestori si appoggiano alle infrastrutture Tim, Vodafone o Wind Tre, per fornire i propri servizi. Il progresso tecnologico ha anche cambiato il modo di “”vivere”” il nostro dispositivo. Ora abbiamo necessità di una connessione a internet sempre presente, dovunque. Quindi è ovvio che pretendiamo minuti e giga senza spendere una vagonata di soldi.

Per ciò che riguarda la rete fissa l’arrivo della Fibra Ottica ha portato enormi vantaggi per le nostre navigazioni in rete. Raggiungendo velocità mai viste. Anche le chiamate sono ora gestite in maniera differente. Infatti, è sempre più diffusa la tecnologia “”Voip“”, un nuovo modo di trasmettere le telecomunicazioni, tramite la nostra connessione internet.

Insomma, qualcosa di davvero innovativo! Se siete intressati ad altro sul tema telecomunicazioni, potete anche visitare il sito dell’Agcom.

Scopri quali offerte presenti sul mercato ti permettono di risparmiare

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 23 Mar, 2021