I migliori amplificatori WiFi nel 2021 e a cosa servono

Chiamaci e scopri come attivare un amplificatore wifi o se ti conviene cambiare fornitore

Servizio Gratuito Papernest: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

✅ Il servizio è gratis

4,5/5 su Trustpilot (49 recensioni solo in Italia) ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Hai mai sentito parlare degli amplificatori Wifi? In questo articolo andremo a scoprire insieme proprio che cosa si intende per amplificatore Wifi, quando serve averlo nella propria abitazione e qual’è attualmente l’amplificatore wifi migliore sul mercato. Cominciamo!

Cos’è un amplificatore WiFi?

Un amplificatore wifi è uno strumento che per il corretto funzionamento ha bisogno di essere affiancato ad un router wifi, in quanto ne amplifica il segnale. Si tratta infatti di un apparecchio in tutto e per tutto simile ad un router, ma che ne è solo un’appendice.

Esistono in realtà anche apparecchi e ripetitori che in realtà sono router. In quel caso, se si possiede già un modem principale che svolge la sua funzione, l’altro router può essere impostato, tramite le impostazioni del dispositivo, a lavorare solamente come router. Quindi inizierà a ritrasmettere il segnale del wifi principale anziché emettere il proprio.

Quali sono i migliori amplificatori WiFi del 2021?

Di seguito puoi osservare la classifica dei migliori amplificatori WiFi stilata da internet-casa:

  1. Netgear WN3000RP Ripetitore WiFi N300 Single Band
  2. TP-Link TL-WA850RE Ripetitore Wireless Wifi 300Mbps
  3. AVM Fritz! WLAN Repeater 1750E Range Extender Wi-Fi
  4. Aigital Ripetitore WiFi Universale 2 Antenne Esterne
  5. Yamaha MusicCast WXA-50 Amplificatore Audio Wireless
  6. Cudy AC750 Ripetitore Dualband WLAN AC+N, 750 Mbit/s
  7. MECO Wi-Fi Ripetitore da Esterno Access Point Outdoor Dual Band

 

Amplificatore WiFi Netgear WN3000RP TP-Link TL-WA850RE AVM Fritz! WLAN Repeater 1750E Aigital Ripetitore 2 Antenne Yamaha MusicCast WXA-50 Cudy AC750 MECO Wi-Fi
Prezzo a partire da 30€ a partire da 17€ a partire da 80€ a partire da 50€ a partire da 390€ a partire da 27€ a partire da 77€
Recensioni 4,4⭐ 4,3⭐ 4,6⭐ 3,5⭐ 4,5⭐ 3,6⭐ 3,5⭐
WiFI Supportati 9/10 8/10 8,5/10 7,5/10 9/10 8/10 7/10
Velocità 1260 mbps 1000 mbps 2300 mbps 300 mbps 300 mbps 430 mbps 450 mbps
Antenne Esterne Interne Interne Esterne Interne Esterne esterne

Come funzionano gli amplificatori WiFi?

Amplificatore wifi, come funziona? In parole semplici, un ripetitore wifi è composto, al suo interno, di due router wireless: uno con il compito di intercettare la rete del wifi principale e l’altro con la funzione di ritrasmetterlo in una nuova area di copertura.

Al momento della loro attivazione, il o gli amplificatori wifi (dipende da quanto grande è l’area da coprire con il segnale del modem wifi) vengono posizionati tra il router wireless e la posizione in cui si desidera una copertura migliore. Operano generalmente su un canale diverso da quello utilizzato dal router. Inoltre non sempre è semplicissimo riuscire a posizionarli correttamente.

Infatti è possibile che, posizionandolo troppo vicino al router principale, il segnale non sia così esteso rispetto a prima. Al contrario  posizionandolo troppo distante si corre il rischio di ottenere sì una grande copertura di segnale, ma con scarse performance in termini di velocità di connessione, essendoci debole dialogo tra i due apparecchi.

In particolare esistono alcuni inevitabili svantaggi nell’utilizzo di un amplificatore wireless, come una perdita di velocità rispetto alla connessione del modem principale e un intasamento della frequenza nel quale viene trasmesso il segnale wifi, essendo raddoppiato per ogni ripetitore immesso nell’ambiente domestico. Per effettuare uno speed test della connessione wifi domestica leggi i contenuti di questo articolo dedicato al tema.

Tuttavia questo specifico problema può essere risolto, o perlomeno attutito, attraverso amplificatori dualband che sfruttano frequenze diverse, come la 2.4 GHz e la 5GHz.

Esistono varie tipologie di amplificatori wifi per tutte le tasche. Ovviamente più sale il prezzo e più saranno ripetitori performanti in termini di minore perdita di velocità e connessione rispetto alla rete principale.

Wifi amplificatore: quando serve

Un amplificatore wifi è fondamentale quando lo spazio da coprire con il segnale del router principale non è sufficiente.

Ad esempio solitamente un modem standard riesce a coprire, senza particolari difficoltà, aree di 60-70 metri quadrati. Ma al di sopra di questi, o se l’area da coprire è ricca di ostacoli come pareti, potrebbero sorgere dei problemi di segnale che suggerirebbero l’uso di un amplificatore.

Un apparecchio come un amplificatore wifi esterno si rende indispensabile anche nel caso di eventi in spazi all’aperto in cui si vuole far arrivare segnale il più lontano possibile. Se invece sei una persona che passa molto tempo fuori casa o in viaggio puoi dare un’occhiata all’articolo dedicato ai migliori wifi portatili attualmente in commercio.

Wifi amplificatore: terminologia

In rete è possibile trovare svariati apparecchi sotto vari nomi: Amplificatori wifi, Ripetitori wifi, Range Extender. Esiste una differenza tra i vari apparecchi?

La risposta è no. Non esistono sostanziali differenze tra le varie terminologie che i produttori utilizzano per questa tipologia di apparecchio, bensì si tratta di sinonimi.

Scopri le ultime offerte per amplificatori wifi

06 94 80 44 71

Manuale di istruzioni

Amplificatore WiFi fibra o ADSL?

Quando viene acquistato e messo in funzione un amplificatore wifi, la connessione che ne esce è semplicemente quella del proprio modem principale che viene ritrasmessa, sulla stessa frequenza o su un’altra. La velocità che ne deriva dipende, oltre che da fattori come interferenze o posizionamento errato, dal tipo di contratto stipulato quando è stato acquistato il modem principale.

Se il vostro operatore fornisce alla vostra rete domestica una connessione ADSL allora anche il ripetitore sarà ripetitore di ADSL. Invece se avete un contratto con inclusa la più performante Fibra ottica, allora il ripetitore contribuirà a diffondere la velocità della fibra in più punti della casa.

Stesso discorso per i modem che, invece, sfruttano la rete dati via onde radio, come 3G, 4G o il nuovissimo 5G. In questo caso il ripetitore ritrasmetterà la connessione derivante dalla rete dati.

Amplificatori wifi: sono sicuri?

I ripetitori wifi sono assolutamente sicuri: offrono infatti gli stessi protocolli di sicurezza in uso sui router wifi principali, come WEP, WPA o WPA2 (lo standard più sicuro). Sono inoltre per la maggior parte dotati di WPS, che consente di connettersi al dispositivo senza passare per la password, bensì utilizzando un tasto apposito.

Se vuoi saperne di più sulla questione password del modem e su come cambiarla, clicca su questo articolo: non rimarrai deluso. Se invece vuoi scoprire di più sulla sicurezza delle reti wifi domestiche leggi l’articolo dedicato a questo link.

Analisi di alcuni degli amplificatori migliori sul mercato

Procurarsi un ripetitore wifi ad oggi è alla portata di tutti, netgear, TP-Link, D-Link, solo per citarne alcuni, offrono soluzioni che vanno dai 20€ fino agli oltre 400€, con velocità di trasferimento dati che vanno dai 300 Mbps fino ad oltre 3Gbps.

Solitamente ad oggi un ripetitore per uso domestico non richiede particolari competenze tecniche per l’installazione, bensì è sufficiente configurare il ripetitore selezionando la rete da potenziare.

Andiamo a scoprire ora i migliori ripetitori wifi attualmente sul mercato, ognuno diviso per categoria.

Il top di gamma: NetGear Orbi

Il migliore (e anche il più costoso) ripetitore attualmente in circolazione è il Netgear Orbi RBK50, un vero e proprio gioiello che sfrutta la tecnologia Mesh Networking per creare un ambiente di rete domestica unico, senza reti differenziate per ogni ripetitore installato.

Come funziona la tecnologia Mesh Networking? Si tratta di un sistema di ripetitori satelliti più il router principale che lavorano insieme, per ottenere un’unica rete fino a 350 metri quadrati di copertura. Questo consente sia una migliore facilità di utilizzo, non dovendo switchare da una rete all’altra spostandosi per casa tra un ripetitore e l’altro. Inoltre elimina il problema della perdita di velocità, inevitabile, chi più chi meno, per gli amplificatori classici che non sfruttano questa integrazione totale.

  • Un top di gamma assoluto che consente di avere più ripetitori senza nemmeno accorgersene, grazie alla rete unica ed al rallentamento pressoché nullo della rete. Un gioiellino che parte però da un prezzo che rispecchia decisamente la fama da numero uno: parliamo infatti di una cifra vicina ai 500€.

Amplificatore wifi prezzo: 438€

Il più economico: TP-Link TL-WA855RE

20 euro bastano e avanzano se si vuole aumentare la copertura del proprio wifi con un amplificatore rete wifi di tutto rispetto. Ad esempio quella (delle tante) proposte da TP-Link: il WA855RE.

Si tratta di un dispositivo compatto, dotato di due antenne che, una volta attaccato alla presa della corrente, ritrasmette il segnale del wifi principale fino a 300 Mbps, velocità che per il 99% della popolazione italiana va già oltre le più rosee aspettative e, dunque, va benissimo. Lavora sulla frequenza a 2.4 GHz.

Amplificatore wifi prezzo: 20€

Il meno invasivo: TP-Link-WA860RE

Con pochi euro in più rispetto al modello appena descritto, sempre con TP-Link è possibile acquistare il WA860RE, un amplificatore wifi praticamente con le stesse caratteristiche sopracitate, quindi con doppia antenna, velocità in download fino a 300 Mbps, frequenza 2,4 GHz (la più comune e la più ampia in termini di copertura).

Tuttavia, la feature in più che vale la pena di sottolineare è la presa a due poli che rappresenta una variante molto interessante in termini di usabilità. Infatti è un ripetitore che consente di essere collegato alla corrente senza perdere l’utilizzo di quella specifica presa, avendone a sua volta una integrata.

In questo modo l’amplificatore diventa solamente un tramite tra la presa di corrente elettrica e l’apparecchio che vogliamo collegarvi.

Il più arrogante: Asus RP-AC68U

Se cercate qualcosa di potente, ma allo stesso tempo accattivante alla vista, Asus ha il giocattolo che fa per voi, con il suo RP-AC68U. Si tratta di un ripetitore wifi (volendo funge anche da modem principale) che, oltre ad operare in dual band, tra 2.4 e 5GHz, offre una velocità di trasferimento fino a 2Gbps, WPS e una porta USB con cui poter trasferire file tramite il servizio cloud dedicato di Asus, AiCloud. Tutto questo unito all’aspetto futuristico, con tanto di led. Un vero gioiellino.

Scoprilo direttamente su Amazon.

Conclusioni

Oggi ci sono migliaia di situazioni che suggeriscono l’uso di un amplificatore di segnale wifi. Feste o eventi all’aperto, grandi spazi chiusi, ma anche semplici case sopra i 70 metri quadrati o su più piani, o con molte pareti divisorie e stanze.

Molte famiglie cambiano contratti, operatori e modem puntando il dito su un disservizio, quello della scarsa copertura della connessione, che in realtà così grave non è. Semplicemente servirebbe utilizzare questi piccoli e risolutori ripetitori. Se invece stai valutando di cambiare il tuo gestore telefonico per altri motivi, ti consiglio di leggere questo articolo dedicato al tema.

Come abbiamo visto in questo articolo, ce ne sono per tutte le tasche, ragion per cui non c’è più davvero nessun ostacolo che ti impedirà di convincerti a non usare almeno un amplificatore wifi.

Ora che hai tutte le informazioni che ti servono, non ci resta che augurarti buon acquisto e ci vediamo nel prossimo articolo!

Scopri le offerte wifi del momento

Manuale di istruzioni

Redactor

Written by paoloa

Aggiornato su 10 Mag, 2021